Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Didattica Requisiti di accesso

Requisiti di accesso

 

I requisiti di accesso ai corsi di laurea - triennali o magistrali - sono riportati di seguito, in modo specifico per ogni corso di studio:

 

Scienze Politiche e relazioni internazionali (L-36)

Requisiti per l’accesso
La riforma dei corsi di laurea secondo il D.M. 270/04 richiede che tutte le Università definiscano prove di ingresso per le matricole, al fine di verificare il loro grado di preparazione iniziale, e le relative modalità di verifica.
Per l’ammissione al corso di laurea triennale in Scienze politiche e relazioni internazionali sono richiesti:
1) il possesso di una diploma di scuola secondaria superiore o un titolo equipollente,
2) il possesso di adeguate conoscenze di base di tipo linguistico, storico e politico-sociale.
In relazione al secondo requisito, gli studenti che hanno conseguito il diploma o il titolo equipollente con una votazione pari o superiore a 70/100 (42/60 del vecchio sistema) sono senz’altro ammessi ai corsi di laurea.
Gli studenti, che hanno conseguito i suddetti titoli con una votazione inferiore, sono tenuti a frequentare le attività orientative e di verifica, organizzate dal Dipartimento all’inizio di ogni semestre.
Dall'Anno Accademico 2010/2011 il corso di laurea in Scienze politiche e relazioni internazionali ha aderito ad un progetto della Conferenza dei Presidi di Scienze politiche per cui è fissata un'unica data in concomitanza con altri Atenei italiani per svolgere il test di valutazione delle conoscenze in ingresso, che è obbligatorio (ma non vincolante ai fini dell'iscrizione) per gli studenti che hanno riportato all'esame di maturità una votazione inferiore a 70/100.
Lo studente immatricolato ad un corso di laurea triennale che non soddisfa gli obblighi formativi assegnatigli non può sostenere esami a partire dell’anno accademico successivo a quello della sua immatricolazione (dal 30 novembre successivo alla sua immatricolazione il Regolamento per l'amministrazione della carriera degli studenti prevede il “blocco amministrativo” della carriera: gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati d’ufficio http://adoss.unimc.it/it/iscrizione-carriera/immatricolazioni-iscrizioni )

Per l'a.a. 2017/18 la data unica nazionale è il giorno

11 settembre 2017 ore 09.30 in aula 6 (sede di via Don Minzoni 22/A)

Per prenotarsi alla prova di valutazione delle conoscenze in ingresso clicca qui

Al test seguiranno alcune brevi lezioni introduttive di matematica, economia, storia e diritto a seconda delle eventuali lacune formative riscontrate. Si ricorda che le lezioni sono obbligatorie per coloro che non hanno superato le singole parti del test.

Per ulteriori informazioni: scienzepolitiche.spocri@unimc.it

torna su

Scienze della Comunicazione (L-20)

Requisiti per l'accesso

Per essere ammessi al corso di laurea triennale in Scienze della comunicazione, classe L-20, occorre essere in possesso di un diploma di scuola secondaria superiore o di altro titolo di studio equipollente conseguito all'estero, legalmente riconosciuto in Italia.
Gli studenti devono possedere una buona preparazione di base tale da favorire un più agevole accostamento ai contenuti e ai lessici peculiari dei saperi disciplinari interessati, buona capacità di espressione linguistica, nonché di analisi e sintesi di testi di complessità medio-alta.
La verifica di tale preparazione è data per acquisita se lo studente ha conseguito il diploma di scuola secondaria superiore o il titolo equipollente con una votazione pari o superiore a 70/100 (42/60) del vecchio sistema, così come indicato nella delibera del S.A. del 22/07/2008.

Nel caso lo studente non si trovi nella condizione sopra descritta sarà tenuto a svolgere una prova di verifica delle conoscenze.

La prova ha il primario obiettivo di verificare le capacità di comprensione di testi di medio-alta complessità, le capacità di espressione (in particolare, chiarezza) e la capacità di sintesi.
Agli studenti sarà chiesto

(a) di riassumere un brano di letteratura o un articolo giornalistico di carattere settoriale o generale e

(b) di rispondere a tre domande di comprensione del testo.

La prova, caricata sull'apposita piattaforma survey d'Ateneo si terrà nelle date indicate, presso le aule informatiche del polo didattico Pantaleoni, laddove disponibili, al fine di consentirne lo svolgimento in modalità informatizzata.
Tale procedura, permetterà agli studenti di utilizzare strumenti informatici per la produzione di un testo e ai docenti della commissione di valutazione nominata una più agevole correzione dei compiti e una loro immediata archiviazione e conservazione.
La commissione valuterà gli elaborati degli studenti (riassunto e risposte alle domande) sulla base dei seguenti criteri:
- capacità di comprensione;
- capacità di espressione;
- capacità di sintesi.
In caso di esito negativo della prova, non ostativa all'immatricolazione, lo studente sarà tenuto a soddisfare gli obblighi formativi aggiuntivi (OFA) durante il primo anno di corso, con l'attribuzione di:
(1) n. 1 OFA qualora la Commissione rilevasse lievi imperfezioni, in particolare concernenti la capacità di sintesi e la chiarezza espositiva;
(2) n. 2 OFA per carenze che si manifestino nella capacità espositiva e nella comprensione dei dettagli contenutistici del testo analizzato;
(3) n. 3 OFA per evidente carenza di comprensione degli aspetti centrali del testo.
Gli OFA saranno soddisfatti mediante:
(a).lo studio di parti di testi di medio-alta complessità concordati con il docente afferente al SSD L-FIL-LET/11, durante il suo orario di ricevimento studenti e
(b).la produzione di un riassunto scritto delle parti di testo concordate.
Nel caso in cui il docente, in seguito alla correzione dei testi riassunti, ritenga persistere lacune e carenze di comprensione, espressione e sintesi di testi scritti, potrà concordare con lo studente la ripetizione della procedura.
Lo studente immatricolato ad un corso di laurea triennale che non soddisfa gli obblighi formativi assegnatigli non può sostenere esami a partire dell’anno accademico successivo a quello della sua immatricolazione (dal 30 novembre successivo alla sua immatricolazione il Regolamento per l'amministrazione della carriera degli studenti prevede il “blocco amministrativo” della carriera: gli eventuali esami sostenuti oltre tale termine saranno annullati d’ufficio http://adoss.unimc.it/it/iscrizione-carriera/immatricolazioni-iscrizioni )
Per ulteriori informazioni: comunicazione.spocri@unimc.it.

 

Le prove d'ingresso per gli immatricolati della Classe L-20 (Scienze della Comunicazione) a.a. 2017-2018 che hanno conseguito il diploma di maturità

con voto inferiore a 70/100 – 42/60 si terranno presso la sede del Dipartimento nelle seguenti date:

13 dicembre 2017 ore 17.00

21 febbraio 2018 ore 17.00

per prenotarsi alla prova di dicembre cliccare qui

gli studenti interessati possono partecipare indifferentemente ad una delle due prove previste.

 

 

torna su

Global Politics and International Relations (LM-52)

Requisiti per l’accesso
1. Per l’ammissione al corso di laurea magistrale in GlobalPolitics and International Relations sono richiesti:
a) il possesso di un diploma di laurea o di altro titolo equipollente,
b) il possesso di una preparazione multidisciplinare di base, necessaria per uno studio proficuo delle materie insegnate nei corsi di laurea magistrale.
In relazione al secondo requisito sono senz’altro ammessi al Corso di laurea magistrale in Global Politics and International Relations gli studenti in possesso di Diploma di Laurea di primo livello in Scienze politiche, o di Diploma di Laurea quadriennale del vecchio ordinamento, o titolo equipollente legalmente riconosciuto conseguito all'estero.
E' altresì consentita l'iscrizione anche a coloro che sono in possesso di altri titoli di studio triennali o quadriennali, previa verifica del pregresso curriculum  formativo e sulla base degli esami universitari effettivamente sostenuti e in conformità le seguenti condizioni:
per il curriculum International Politics and Economic Relations
a) aver acquisito per il conseguimento della laurea, secondo i criteri stabiliti dai competenti Organi didattici, almeno 6 crediti formativi in almeno 2 delle seguenti aree disciplinari:
- area storico-politica e filosofica,
- area economico-statistica,
- area giuridica,
- area politologica-sociologica,
- area linguistica
per il curriculum International Economic Relations
a) aver acquisito per il conseguimento della laurea, secondo i criteri stabiliti dai competenti Organi didattici, almeno 12 crediti formativi nell'area economico-statistica
oppure almeno 6 crediti nell'area economico-statistica e 6 crediti in almeno un'altra delle seguenti aree disciplinari:
- area storico-politica e filosofica,
- area economico-statistica,
- area giuridica,
- area politologica-sociologica,
- area linguistica
per il curriculum International Politics
a) aver acquisito per il conseguimento della laurea, secondo i criteri stabiliti dai competenti Organi didattici almeno 12 crediti formativi nell'area politologico-sociologica o nell'area giuridica,
oppure almeno 6 crediti nell'area politologico-sociologica e 6 nell'area giuridica,
oppure almeno 6 crediti nell'area politologico-sociologica o nell'area giuridica e gli altri 6 crediti in almeno un'altra delle seguenti aree disciplinari:
- area storico-politica e filosofica,
- area economico-statistica,
- area linguistica
b) E' richiesta, per tutti gli studenti, la conoscenza della lingua inglese (il livello minimo richiesto è il CEFR B2 o equivalente) che deve essere documentata mediante la presentazione di un attestato di certificazione internazionale o del livello raggiunto con eventuali esami universitari (l'attestazione non è richiesta per gli studenti madrelingua inglese o per coloro che hanno conseguito un diploma di laurea il cui percorso formativo è stato impartito in lingua inglese, o per gli studenti laureati nei corsi di studio del Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali).
Ogni altra certificazione e documentazione relativa alle conoscenze linguistiche allegata alla domanda di immatricolazione verrà esaminata dalla competente Commissione.

c) aver colmato le lacune relative alle suddette aree disciplinari nelle quali non sono stati acquisiti sufficienti crediti formativi, attraverso alcune letture assegnate per ciascuna area. I referenti di area dovranno essere contattati per formalizzare con un colloquio l'avvenuta conclusione del percorso da completare entro e non oltre il 30 novembre. Eventuali richieste, motivate, di proroga di tale data dovranno essere inoltrate al CdS entro il 30 novembre e verranno valutate nell’udienza successiva.

2. Nel caso in cui il competente organo didattico abbia assegnato obblighi didattici aggiuntivi, lo studente potrà comunque perfezionare l'iscrizione, ma non potrà sostenere esami e conseguentemente acquisire crediti formativi nel corso di laurea magistrale fino all'assolvimento degli obblighi didattici assegnatigli e alla verifica della personale preparazione ("blocco amministrativo" della carriera: gli eventuali esami sostenuti verranno annullati d'ufficio).

Gli studenti extracomunitari che intendono iscriversi a questo corso devono necesariamente pre-iscriversi ai fini di ottenere il visto consolare per l'Italia seguendo le istruzioni dettagliate reperibili al seguente link: http://iper.unimc.it/Admission/Non-EU%20Students

torna su

Politiche europee e relazioni euromediterranee (LM-62) - modifica di ordinamento di Studi politici e internazionali

Requisiti per l’accesso
Per l’ammissione al Corso di Laurea magistrale in Politiche europee e relazioni euromediterranee sono richiesti:
a) il possesso di un diploma di laurea o di altro titolo equipollente;
b) il possesso di una preparazione multidisciplinare di base, necessaria per uno studio proficuo delle materie insegnate nei corsi di laurea magistrale.
In relazione al secondo requisito sono senz’altro ammessi al Corso di Laurea magistrale in Politiche europee e relazioni euromediterranee gli studenti che abbiano conseguito il Diploma di Laurea di primo livello in Scienze politiche e relazioni internazionali (classe L-36), o titolo equipollente legalmente riconosciuto conseguito all'estero.
E' altresì consentita l'iscrizione anche a coloro che sono in possesso di altri titoli di studio triennali o quadriennali, previa verifica del pregresso curriculum  formativo e sulla base degli esami universitari effettivamente sostenuti e in conformità le seguenti condizioni:

a) aver acquisito per il conseguimento della laurea, secondo i criteri stabiliti dai competenti Organi didattici, almeno 6 crediti formativi in almeno 2 delle seguenti aree disciplinari:

  • area storica-filosofica,
  • area economico-statistica,
  • area giuridica,
  • area politologica-sociologica,
  • area linguistica.

b) aver colmato le lacune relative alle suddette aree disciplinari nelle quali non sono stati acquisiti sufficienti crediti formativi, attraverso alcune letture assegnate per ciascuna area. I referenti di area dovranno essere contattati per formalizzare con un colloquio l’avvenuta conclusione del percorso.

2. Nel caso in cui il competente organo didattico abbia assegnato obblighi didattici aggiuntivi, lo studente potrà comunque perfezionare l'iscrizione, ma non potrà sostenere esami e conseguentemente acquisire crediti formativi nel corso di laurea magistrale fino all'assolvimento degli obblighi didattici assegnatigli e alla verifica della personale preparazione ("blocco amministrativo" della carriera: gli eventuali esami sostenuti verranno annullati d'ufficio).
Per ulteriori informazioni: scienzepolitiche.spocri@unimc.it

 


L'accesso al corso di laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali (LM-19) richiede il possesso di requisiti curricolari, di seguito specificati nel punto A), e di una adeguata preparazione personale, verificata secondo le modalità disciplinate nel punto B).

A) Requisiti curricolari.
L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale LM-19 richiede il possesso del diploma di laurea triennale in Scienze della Comunicazione, classe L-20 o dei previgenti ordinamenti, ovvero di titolo di studio equipollente conseguito all'estero e legalmente riconosciuto.
I laureati in altri corsi di laurea triennale sono ammessi al Corso di Laurea Magistrale LM-19 se hanno acquisito almeno 40 CFU, di cui:
1) almeno 6 CFU in una lingua comunitaria, oltre a 6 CFU nella lingua inglese;
2) almeno 8 CFU nell'ambito sociologico, settore SPS/07;
3) inoltre, almeno 20 CFU complessivi, in almeno tre delle seguenti aree disciplinari:
- area storica (Storia contemporanea, Storia della scienza e delle tecniche, Storia moderna);
- area sociologica (Sociologia generale, Sociologia dei processi culturali e comunicativi, Sociologia dei processi economici e del lavoro, Sociologia giuridica della devianza e mutamento sociale, Sociologia dei fenomeni politici, Scienza politica);
- area linguistica (Glottologia e linguistica, Linguistica italiana, Lingua Inglese, Francese, Tedesca, Spagnola);
- area letteraria (Letteratura italiana contemporanea, Letteratura italiana, Linguistica italiana);
- area economica (Economia politica, Politica economica, Economia applicata, Economia e gestione delle imprese, Economia aziendale, Statistica);
- area giuridica (Diritto privato, Istituzioni di diritto pubblico, Diritto amministrativo, Diritto dell'unione europea, Diritto dell'informazione e della comunicazione);
- area delle scienze umane (Pedagogia generale e sociale, Pedagogia sperimentale, Psicologia generale, Psicologia sociale, Psicologia del lavoro e delle organizzazioni, Filosofia morale);
- area delle metodologie critiche e arti della comunicazione (Sistemi di elaborazione delle informazioni, informatica, Discipline dello spettacolo, Cinema, fotografia e televisione, Estetica, Filosofia e teoria dei linguaggi, Musicologia e storia della musica).


B) Verifica della adeguata preparazione personale dello studente.
L'ammissione al Corso di tutti gli studenti è subordinata al superamento di una verifica della preparazione personale attraverso un colloquio finalizzato ad accertare che il livello delle competenze disciplinari posseduto dallo studente sia adeguato al percorso formativo del Corso.
A tal fine il Consiglio del Corso di studio nomina apposita Commissione, la quale fissa un calendario per lo svolgimento dei colloqui, pubblicato sul sito web istituzionale del Dipartimento di Scienze politiche della Comunicazione e delle Relazioni internazionali. La Commissione comunica agli studenti le letture da effettuare al fine di migliorare le proprie conoscenze di base, in modo particolare per gli studenti che si siano laureati con un voto inferiore a 90/110.
Sulla base dell'esito del colloquio, la Commissione può proporre e concordare con lo studente un percorso di ingresso personalizzato, nell'ambito dei 120 CFU del Corso di laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali (LM-19).
All'esito del colloquio, qualora la Commissione ritenga sufficiente il livello delle conoscenze e delle competenze dello studente esprime un parere positivo sull'ammissione. In tal caso lo studente ha diritto di iscriversi al Corso di laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali (LM-19).
La procedura di ammissione descritta nel presente punto B) viene comunicata immediatamente allo studente nel momento in cui richiede di iscriversi al Corso di laurea magistrale in Comunicazione e culture digitali (LM-19) e, comunque, viene pubblicizzata autonomamente nel sito istituzionale del Dipartimento di Scienze Politiche, della Comunicazione e delle Relazioni internazionali.

Per ulteriori informazioni: comunicazione.spocri@unimc.it