Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Sezioni
Home Ricerca Qualità della ricerca Fondi SPOCRI per la ricerca

Fondi SPOCRI per la ricerca

Ogni anno, sulla base degli esiti della Valutazione Triennale della Ricerca, il Dipartimento riceve dei fondi (chiamati "QV2", ovvero Quota Variabile 2) da poter spendere per attività di supporto alla ricerca.

L'organo deputato a deliberare l'assegnazione di tali fondi è il Consiglio di Dipartimento, su proposta del Comitato Dipartimentale della Ricerca. Con delibera del 29.03.2017, il Consiglio del Dipartimento di Scienze politiche, della Comunicazione e delle Relazioni Internazionali ha conferito al Comitato poteri deliberanti. In ogni caso, per garantire la massima trasparenza, il Comitato riferisce regolarmente al Consiglio in merito alle decisioni assunte, e la lista delle assegnazioni di fondi viene pubblicata nel presente sito al link di seguito riportato:

Lista delle assegnazioni deliberate nel corso del 2017

Lo scopo di tali assegnazioni è finanziare attività funzionali al raggiungimento degli obiettivi della ricerca dipartimentale.

Le richieste di fondi possono coprire le seguenti tipologie:

  • Iscrizioni a conferenze internazionali e nazionali in qualità di relatore (nei limiti dei fondi individuali assegnati dalla VTR)
  • Partecipazione ad eventi di brokeraggio previa verifica disponibilità fondi di Ateneo (report su evento)
  • Missioni per avvio progetti (verifica presentazione progetto)
  • Mobilità internazionale dei docenti
  • Organizzazione di convegni e conferenze di interesse internazionale - Modulo di richiesta
  • Organizzazione di convegni e conferenze di interesse nazionale - Modulo di richiesta
  • Seminari a scopo didattico (anche presentazione volumi) - Modulo di richiesta
  • Servizi di proof-reading (nel limite di € 350 per articolo e € 1000 per monografia)
  • Contributi stampa (nei limiti dei fondi individuali assegnati alla VTR)
  • Acquisto di software per la ricerca (nei limiti dei fondi individuali di ricerca)
  • Incentivo per i docenti - progetti internazionali finanziati

 

I criteri con cui vengono attribuiti i fondi sono elencati di seguito:

  • potenzialità dell'iniziativa proposta per il consolidamento o la creazione di reti di ricerca nazionali o internazionali che possano favorire la partecipazione a progetti di ricerca nazionali o europei;
  • impatto sul territorio dell'iniziativa proposta e interesse per le imprese, il mondo del lavoro o la scuola;
  • pubblicazioni (negli ultimi cinque anni) in riviste in fascia A, ISI, SCOPUS o di monografie in collane prestigiose;
  • partecipazione e/o coordinamento di progetti nazionali ed europei;
  • interesse didattico, in particolare, per i corsi di laurea magistrale e di dottorato, nei quali l'attività didattica si intreccia più facilmente con l'attività di ricerca.